Trasparenza e tracciabilità delle donazioni

Trasparenza e tracciabilità delle donazioni

E’ notizia di questi giorni della polemica tra il Sindaco di Amatrice e la Protezione Civile sulla ” presunta scomparsa” dei soldi donati dai Cittadini tramite SMS.

Sarà compito degli organi competenti verificare la veridicità della notizia è far intervenire eventualmente la Magistratura, ma trovo che sia quantomeno una grande criticità se non una sconfitta.

È necessario che tutti gli attori del Crowdfunding, del CSR e, perché no, del mondo della informazione mettano in atto le necessarie misure che garantiscano i donatori che la donazione è andata a buon fine, tanto più se il proponente è un soggetto pubblico (Civic Crowfounding)

Penso che sia opportuno che i donatori, spesso mossi da un sentimento emotivo, verifichino che il soggetto, qualunque sia, comunichi le necessarie informazioni: tipologia esatta del progetto per il quale viene chiesta la donazione,success fee trattenuta dalla piattaforma , modalità della stessa ( keep it all o all or nothing), e sopratutto il feed back dell’avvenuto progetto.

Nell’ era della tecnologia tutto ciò è possibile, facile da attuarsi e necessario.

Ecco perché abbiamo pensato a ClickAid.

La piattaforma trasparente che da un valore al tempo dei follower/donatori.